“Milano Plants the Expo field”, una ventata eco alla città!

“Milano Plants the Expo field”, una ventata eco alla città!

Milano si appresta ad ospitare l’Esposizione Universale del 2015 “Nutrire il pianeta, energia per la vita” e a riflettere su questi temi dedicando un prezioso angolo della città all’agricoltura urbana.

Durante la settimana del Salone del Mobile, l’Orto di Leonardo (Fondazione Stelline), accoglierà l’installazione di un orto in verticale realizzato da architetti, paesaggisti, agronomi e artisti del progetto di riqualificazione urbana Liveinslums, organizzazione non governativa, impegnata da anni in contesti di povertà estrema nei paesi in via di sviluppo che, in collaborazione con il Master
“Paesaggi Straordinari” Naba Milano-Politecnico, avvierà proprio nell’Orto di Leonardo una produzione alimentare, riproducendo una tecnica agricola sperimentata nei paesi africani.

Ogni giorno il giardino ospiterà dibattiti e conferenze internazionali su tematiche legate all’ambiente e all’alimentazione, con l’obiettivo di regalare alla città un luogo rinnovato, da vivere, coltivare e rispettare. Un luogo presso il quale verranno organizzati workshop e corsi didattici per avvicinare i cittadini al tema dell’agricoltura, e per produrre un esempio concreto di impegno della comunità in
vista del prossimo Expo.

Il progetto, curato da Valeria Gulotta e Andreina Di Maio è organizzato dalla Provincia di Milano e patrocinato, dagli Assessorati Provinciali di Milano alla Moda, Eventi, Eccellenze, Expo, all’Agricoltura e all’Istruzione, dall’Assessorato Regionale della Lombardia all’Agricoltura, dalla Fondazione Stelline di Milano, oltre che dall’ Assemblea Regionale Siciliana e la Provincia Regionale di Palermo.
In collaborazione con Giuseppe Arena, l’AIAB (Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica) e Filo d’Oro con il loro orto sensoriale.

Sempre i Liveinslums realizzeranno a ottobre, presso la Villa Castelnuovo di Palermo un’altra installazione di orto verticale simile a quella di Milano in collaborazione con la Facoltà di Agraria di Palermo. Un orto didattico ed un luogo che diventi un sito Expo in itinere: da mantenere e rispettare e far crescere.

“Il rispetto del nostro pianeta e la promozione di comportamenti eco-sostenibili hanno come vantaggio immediato la possibilità di migliorare la qualità della vita e sono il punto di partenza della riflessione che Expo 2015 offrirà alle nazioni del mondo. “Orto di Leonardo – Milano plants the Expo field” è un’iniziativa originale e innovativa: una grande occasione di adesione collettiva ai valori green, un esperimento di partecipazione, che incoraggia l’evoluzione di comportamenti virtuosi. Un progetto che nasce per portare l’ecologia al centro del territorio milanese attraverso la diffusione di idee per una provincia ecologica, volgendo l’attenzione all’agricoltura biologica, al consumo critico, alle energie alternative, all’importanza del riuso e del riciclo, alla bioedilizia, alla
mobilità sostenibile e intende favorire la costruzione di una rete di lavoro tra istituzioni, associazioni e mondo scolastico.” dice l’Assessore Silvia Garnero.

“L’installazione che sarà realizzata nell’orto che fu di Leonardo – commenta l’assessore all’agricoltura di Regione Lombardia, Giulio De Capitani – stimola, anche idealmente, i cittadini a ritrovare un contatto diretto con l’agricoltura, le sue produzioni e i suoi valori. Un obiettivo che Regione Lombardia persegue con politiche di governo attente ai temi dell’educazione alimentare. Le sfide che l’agricoltura moderna deve affrontare non possono infatti prescindere dal contributo che i cittadini potranno dare attraverso il proprio stile di vita e i propri comportamenti alimentari”.

Leave A Response