L’Europa sarà leader mondiale del riciclo entro il 2020

L’Europa sarà leader mondiale del riciclo entro il 2020

Che non basti invocarla per ottenerla, la crescita, è un fatto oggettivo. Che si possa stimolare con le politiche di austerity è stata una pessima idea e oggi lo riconoscono tutti tranne la Merkel. Che se l’orizzonte è quello di una riconversione ecologica bisogna stabilire cosa deve e cosa non deve crescere forse non è altrettanto chiaro, ma bisogna che lo diventi. Infine, che al di là delle discussioni, quando si parla di crescita si parla, anche se non solo, di materie prime è un altro fatto incontrovertibile.

E’ per questo che greenreport.it guarda con molta attenzione alla strategia sull’accesso alle materie prime che il 25 aprile ha avuto un nuovo passaggio – di cui i giornali hanno parlato pochissimo – con l’incontro a Berlino tra il vicepresidente della Commissione Antonio Tajani e la Cancelliera Tedesca Angela Merkel ai margini di un convegno sulle materie prime organizzato dal partito Cristiano Democratico tedesco (CDU / CSU). Un aggiornamento nel quale Tajani ha parlato in modo esplicito dell’opportunità, che noi condividiamo, di fare dell’Europa un leader mondiale nelle capacità relative al riciclaggio entro il 2020.

Leggi l’articolo completo qui.

Leave A Response