Una sorpresa ecosostenibile nell’uovo di Pasqua di Bauli

Una sorpresa ecosostenibile nell’uovo di Pasqua di Bauli

Tra qualche settima, uova coloratissime, di qualsiasi gusto e dimensione invaderanno le nostre tavole. Ma c’è una novità gustosa che aiuta a divertirsi salvaguardando l’ambiente. Quale? Le uova di Pasqua a Impatto Zero di Bauli, frutto della insolita ma preziosissima collaborazione all’interno del progretto di LifeGate per ridurre e compensare l’impatto ambientale derivante dalla produzione delle uova di cioccolato Koccibella e Kucciolotti Family.

Le emissioni di CO2 generate verranno ridotte e la produzione di questi prodotti contribuirà alla creazione e alla tutela di oltre 220.000 mq di foresta in crescita in Costa Rica, lo stato con la più alta densità di biodiversità del mondo.

Impatto Zero® di LifeGate, advisor e network per lo sviluppo sostenibile, è il primo progetto italiano che concretizza gli intenti del Protocollo di Kyoto: riduce le emissioni di anidride carbonica e le compensa contribuendo alla creazione e tutela di foreste in crescita in Italia e nel mondo. Il progetto si avvale della collaborazione di Università italiane e straniere specializzate nell’LCA, ciclo di vita del prodotto, per il calcolo scientifico dell’impatto ambientale e della collaborazione di Parchi e Riserve per le attività di riforestazione, conservazione e tutela dei terreni. BIOS, Ente Certificatore accreditato SINCERT e riconosciuto dall’Unione Europea, certifica l’intera filiera di Impatto Zero®.

Quest’anno, la sorprsa dentro l’uovo di cioccolato non ci deluderà davvero!

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.