A Roma presentato il MEET- Mediterranean Energy&Efficiency Tour

A Roma presentato il MEET- Mediterranean Energy&Efficiency Tour

Tutto pronto per il 1° MEET- Mediterranean Energy&Efficiency Tour, il ciclo di eventi tra Roma e alcune città della Basilicata che si candida a diventare un laboratorio di riferimento nel dibattito nazionale e internazionale sui temi dell’energia.

Il primo appuntamento è stato fissato a Matera il 7 giugno, con il convegno dal titolo ‘Green City – Green Energy’ che si svilupperà in due giorni: il primo sarà dedicato all’‘Efficienza energetica e rinnovabili nella città sostenibile’, il secondo agli ‘Sviluppi e sfide per le energie non convenzionali’.

All’interno della manifestazione si svolgerà il convengo istituzionale della ‘Giornata Mondiale del Vento’ il 13 giugno e il Corso di Formazione ANEV – Uil dal 10 al 13 giugno, entrambi nella Capitale. Il giorno successivo il Tour arriverà a Policoro per parlare di ‘FER: Fonti di Economia Energetica Rinnovabile’.

Sempre nello stesso Comune proseguirà il 15 giugno la ‘Giornata Mondiale del Vento’, celebrativa dell’eolico a livello internazionale.

“Il Governo che si è appena insediato non potrà non avere al centro della propria agenda la riduzione del costo dell’energia per famiglie e imprese, oltre a una maggiore apertura del mercato energetico”, ha ricordato Stefano Delli Colli, direttore di QE, durante la conferenza di presentazione. “Il nostro obiettivo è quello di interessare l’opinione pubblica per coinvolgerla in un processo comunicativo al quale spesso non partecipa”, ha aggiunto.

“Le rinnovabili stanno cambiando la gerarchia delle fonti del sistema, rendendo il percorso verso gli accumuli, realizzati sia presso i grandi impianti che nel residenziale, inevitabile”, ha sottolineato G.B. Zorzoli, del coordinamento FREE.

“Nel sistema energetico non si può non riconoscere il ruolo degli Enti Locali e non sottolineare il loro grande sforzo verso uno sviluppo più sostenibile”, ha sostenuto Antonio Lumicisi, coordinatore del Patto dei Sindaci per il Ministero dell’Ambiente che ha deciso di concedere il patrocinio all’iniziativa.

“La Giornata Mondiale del Vento sarà occasione per intavolare il dibattito sulle criticità normative e regolatorie che hanno investito il settore eolico, causando nell’ultimo anno una grave crisi delle aziende e conseguentemente la perdita di circa un migliaio di addetti”, ha detto Simone Togni, Presidente ANEV.

“Apprezziamo l’approccio integrato della manifestazione che rispecchia il ruolo del GSE che dal prossimo giugno sarà operativo nella gestione del Conto Termico, che si aggiunge a quella dei Certificati Verdi per le rinnovabili e dei Certificati Bianchi per l’efficienza energetica”, ha spiegato Ennio Ferrero del GSE.

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.