Anche la pausa pranzo diventa BIO

Fonte: http://www.vivibistrot.com/category/picnic/

La difficile situazione economica dell’Italia modifica notevolmente le preferenze dei lavoratori anche in fatto di pausa pranzo: aumenta l’attenzione verso il mangiare sano e verso i cibi di produzione biologica. Questa tendenza ha necessariamente portato a rivedere l’offerta degli operatori del settore della ristorazione. La società Endered Italia (proprietaria del marchio Ticket Restaurant), ad esempio, ha iniziato a proporre – in maniera sempre più strutturata – Food (Fighting obesity through offer and demand), progetto realizzato da un consorzio di aziende e cofinanziato dall’Unione Europea, che mira a diffondere una cultura del “mangiare sano” anche fuori casa.

Seguendo questa scia, molte aziende hanno deciso di modificare i propri menu, per offrire ai propri dipendenti cibi più sani e naturali. Janssen-Cilag spa, società farmaceutica appartenente al gruppo Johnson & Johnson, ad esempio, offre ai propri dipendenti una mensa interna in cui i cibi vengono preparati al momento e non acquistati da società esterne. Il menu – che prevede sempre un buffet di verdure crude – cambia di settimana in settimana e viene pubblicato sulla Intranet aziendale, in modo che possa essere visionato in anticipo.

La cultura “green” sembra invadere tutte le sfere della vita quotidiana e ovviamente anche quella lavorativa: non resta, allora, che godersi la pausa pranzo – senza estenuanti file al bar e antipatiche corse ai tavolini – mangiando qualcosa di sano, naturale e nutriente.
E se avanza tempo, perché non dedicarsia una bella passeggiata? Camminare fa molto bene e aiuta a tenersi in forma!

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.