Atos eco-sostenibile, apre ad Helsinki un data center green

Atos eco-sostenibile, apre ad Helsinki un data center green

Atos, azienda internazionale di servizi IT, ha aperto un data center ad elevata ecoefficienza che fornisce energia basata sul recupero del calore alla città di Helsinki. Il Data Center fa parte di un nuovo complesso di 5.000 mq costruito dall’azienda finlandese Academica, nota per le efficienti attività di recupero del calore e riciclo dell’energia nei suoi data center. Il nuovo data center ecoefficiente al servizio dei clienti europei rappresenta una delle numerose iniziative volte a raggiungere gli obiettivi di sostenibilità di Atos. La struttura, infatti, ha un efficiente sistema di raffreddamento remoto fornito da Helsingin Energia; inoltre, il surplus di calore prodotto dai suoi server verrà trasferito alla rete di riscaldamento locale per distribuire calore e acqua calda a 4.500 abitazioni della città. Atos ha un totale di 13 data center globali e 50 data center locali.

“La sostenibilità è un aspetto chiave della nostra strategia aziendale. Noi miriamo, infatti, a raggiungere la leadership a livello mondiale per la fornitura di soluzioni IT innovative in grado di aiutare i nostri clienti ad aumentare il loro livello di sostenibilità. L’apertura del data center ecoefficiente a Helsinki è davvero il nostro fiore all’occhiello per l’ecoefficienza. Questo nuovo progetto evidenzia il nostro impegno nell’offrire ai nostri clienti servizi IT di altissimo livello, ma che siano anche economicamente convenienti e a basso impatto ambientale”, ha dichiarato Philippe Mareine, EVP General Secretary presso Atos, responsabile del settore Corporate and Social Responsibility di Atos.

“Basso impatto ambientale ed ecoefficienza sono due lati della stessa medaglia. Conservando l’energia, possiamo garantire un grande risparmio in termini sia ambientali sia di costi. L’avanzato data center di Suvilahti ci permette di offrire servizi cloud ai nostri clienti globali in modo responsabile ed economicamente vantaggioso, sulla base dei principi dello sviluppo sostenibile”, ha dichiarato Tapio Koskinen, responsabile dei servizi di outsourcing per Atos Finland.

Il nuovo data center si trova nell’area dell’ex impianto elettrico di Helsingin Energia e si estende su una superficie di 5.000 mq di proprietà di Academica. Situato a Helsinki, nel quartiere di Suvilahti, proprio di fronte al mare, il data center europeo utilizzerà l’acqua marina per il raffreddamento. In questo data center ad elevata ecoefficienza, i computer vengono raffreddati attraverso il sistema di raffreddamento di Helsingin Energia, per mezzo delle pompe di calore, dell’acqua marina a bassa temperatura e del surplus di energia termica derivato dalla produzione di energia. Il surplus di calore generato dai computer viene trasferito alla rete di riscaldamento del quartiere grazie a una pompa di calore, in modo da riscaldare gli edifici e l’acqua di Helsinki. Il calore prodotto dal nuovo data center può essere utilizzato per fornire il riscaldamento ad oltre 4.500 abitazioni.

“Firm of The Future”. Sotto l’egida di “Firm of the Future”, Atos lavora in partnership con i clienti per dare il via a progetti business caratterizzati da maggiore sostenibilità. Il suo approccio Ambition Carbon Free supporta le iniziative dei clienti volte a ridurre l’impronta ecologica e a creare un’infrastruttura IT più sostenibile.. Inoltre, Atos compensa le emissioni di anidride carbonica dei suoi data center al fine di offrire ai suoi clienti servizi IT carbon neutral.

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.