Bollette più leggere per IBM

Bollette più leggere per IBM

Il Corporate Responsibility Report 2010 di IBM – il rapporto annuale sui progetti sociali, le partnership con le comunità, la gestione ambientale responsabile e le politiche e pratiche d’impiego dell’azienda – è stato redatto secondo i più elevati standard fissati dalla Global Reporting Initiative (GRI).

Sostenibilità, risparmio energetico e responsabilità ambientale sono temi centrali nel rapporto di quest’anno. Qualche esempio concreto? IBM ha risparmiato oltre 50 milioni di dollari in spese di elettricità e 523.000 megawattora di elettricità dal 2008, abbastanza per alimentare in media 47.000 abitazioni statunitensi per un anno. Questo è stato il risultato di un ambizioso programma in corso, che coinvolge 3.100 progetti di risparmio energetico in oltre 350 strutture IBM in 49 paesi diversi.

Con una leadership di decenni per il rispetto ambientale, IBM continuerà con questi sforzi puntando a eliminare 1,1 milioni di megawattore di consumo energetico entro la fine del 2012: l’azienda risparmia energia in tutti i suoi data center e nel suo portafoglio immobiliare, attraverso una strategia globale che sfruttano la competenza nella R&S e le tecnologie.

Il 2010 è proprio l’anno “green” di IBM: nel corso dell’anno passato, infatti, l’azienda ha riciclato il 79 percento dei rifiuti non pericolosi generati; ha ridotto l’utilizzo di acqua nel processo produttivo di quasi il due percento e ha portato a termine con successo un programma pluriennale per eliminare i composti dell’acido perfluorottano sulfonato e dell’acido perfluorottanoico dai suoi processi di fabbricazione dei chip, guadagnandosi il riconoscimento della National Pollution Prevention Roundtable statunitense.

Rispetto ambientale, ma anche risparmio economico: nel corso degli anni, IBM stima che abbia conseguito risparmi ed evitato costi nell’ordine di circa $1,60 per ogni $1,00 speso. Il programma decennale di risparmio energetico ha evitato 5,4 milioni di megawattore di utilizzo di energia e quasi 400 milioni di dollari in spesa energetica diretta associata dal 1990 al 2010.

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.