Commissione Europea, un piano per rendere le automobili sempre più eco

Commissione Europea, un piano per rendere le automobili sempre più eco

La Commissione europea vuole rendere ancora più restrittivi i limiti sulla quantità di Co2 che, legalmente, può essere emessa dalle nuove automobili.

Una mossa impopolare, anche perché mette a dura prova un settore economico – quello delle automobili – già duramente colpito dalla crisi economica. Per questo motivo, dunque, dopo una forte opera di lobbying da parte delle case automobilistiche tedesche, si è pensato di rendere più flessibile l’applicazione dei nuovi limiti per il 2020: media di 95 grammi/km per le auto e 147 g/km per i furgoni.

Attualmente – prima ciò che fosse presentato questo nuovo piano – i limiti fissati per il 2017 erano di 130 g/km per le auto e 175 g/km per i furgoni. Secondo la Commissione, questo piano potrebbe (e dovrebbe) far risparmiare ai cittadini europei miliardi di euro di carburante, tagliare la CO2 di svariati milioni di tonnellate, spingere l’innovazione e la competitività delle case automobilistiche.

L’associazione europea dei produttori di auto (Acea) definisce invece gli obiettivi “eccessivamente impegnativi” e teme svantaggi, invece, per l’intero comparto.

One Comment

  1. Sergio Marchetti 15 luglio 2012 at 16:02 -

    UNA AZIENDA HA GIA’ LA TECNOLOGIA ATATTA. Quanto sotto descritto è già testato e applicabile subito anche ad auto, furgoni e camion.

    La Tecnologia che potrebbe salvare il Pianeta!
    Stiamo spingendo il nostro Pianeta ogni giorno di più verso il riscaldamento globale.
    L’avanzare della siccità, la desertificazione e i sempre più frequenti e drammatici eventi climatici estremi, lo stanno dimostrando abbondantemente. Dobbiamo quanto prima ridurre la sua temperatura e i gas serra derivanti da cattiva gestione delle attività umane, altrimenti il progressivo sconvolgimento termico e idrogeologico sarà irreversibile e porterà alla graduale, ma totale distruzione della vita sulla terra.
    Per fortuna però, la tecnologia e lo stesso interesse economico delle industrie sono ancora in tempo a invertire la rotta e risolvere il problema.
    Fin Project Group ha acquisita l’esclusiva mondiale di realizzazione e utilizzo del Know-how della innovativa proposta per la gestione a noleggio, dei modernissimi impianti
    “ZERO punto ZERO”
    che permettono la ELIMINAZIONE TOTALE DELLE ATTUALI CIMINIERE, portando così TUTTE le emissioni, di TUTTI gli impianti, anche di quelli più inquinanti, allo ZERO ASSOLUTO. “0.0” è infatti in grado di trasformare ogni inquinantissimo piccolo o grande impianto, che generi dannose emissioni da combustione di rifiuti, prodotti petroliferi, carbone, gas metano, biogas, oli vegetali, legno e suoi derivati, in una specie di
    produttore ecologico di posti di lavoro e materiali da riciclo
    eliminando totalmente gli attuali inquinantissimi e pericolosissimi fumi, ceneri e acque di lavaggio o raffreddamento, ecc. .
    “0.0” è un particolare impianto che, posizionato al termine dell’ultimo processo di lavorazione e/o combustione, ma subito prima dell’ingresso dei fluidi nelle valvole di scarico e/o dei fumi nei camini e ciminiere; li intercetta aspirandoli al suo interno, dove li tratta, scompone le molecole, recupera e immagazzina per successive altre lavorazioni (ottenendo un riciclo del 100%) ogni tipo di metallo pesante e sostanza chimica cancerogena, mutagena o solo tossica, in forma gassosa, liquida o solida (fino al particolato più sottile) contenuti nei liquidi, nelle ceneri e nei fumi di scarico di qualunque impianto industriale (Cementifici, Centrali termoelettriche, Inceneritori di rifiuti, Acciaierie,raffinerie, Perforazioni petrolifere, Concerie, Essiccatori agricoli e industriali, Navi di ogni stazza, ecc.), il cui processo di lavorazione preveda una qualsiasi forma di combustione o di esalazione tossica.
    “0.0” determina per tanto la totale eliminazione dei camini e ciminiere, mentre nel contempo riduce il riscaldamento globale e mantiene perfettamente salubre l’aria e l’acqua di falda, di superficie e del mare, nei pressi di tutti gli impianti oggi considerati inquinantissimi ed estremamente pericolosi per la salute e per l’Ambiente.
    “0.0” è un costosissimo impianto composto da avanzate e sofisticate tecnologie, assemblate opportunamente modificate e personalizzate per adeguarle alle specifiche qualità e quantità di sostanze chimiche da trattare, prodotte da ogni singola industria, costruibile in tutto il mondo con ogni spesa e costo a carico di Fin Project Group, senza l’uso di denaro proveniente dai cittadini o dai contributi pubblici. Tale impianto NON è in vendita (a causa della notevole complessità, difficoltà e precisione assoluta necessaria al suo uso, per la delicatezza nei suoi apparati filtranti e di scomposizione molecolare, per garantire nel tempo il 100% del rendimento iniziale), ma può essere solo noleggiato per 30 anni (rinnovabili), a canoni modestissimi comprensivi della gestione di tecnici specializzati di Fin Project Group e monitorato h24 via satellite da una Sala Centrale di Controllo ubicata in Europa.

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.