Con ReMedia giocando s’impara il riciclo dei rifiuti tecnologici!

Con ReMedia giocando s’impara il riciclo dei rifiuti tecnologici!

Oggi la crescente diffusione delle tecnologie pone il problema del loro smaltimento a fine vita. La raccolta e il riciclo dei RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) rivestono un’importanza fondamentale sia dal punto di vista ambientale sia da quello economico. I RAEE, infatti, rappresentano una categoria di rifiuti potenzialmente pericolosi e con un’elevata possibilità di recupero: in questa logica diventa indispensabile informare correttamente i consumatori sulle modalità di riciclo attraverso iniziative volte a diffondere una maggior consapevolezza, a partire dalle giovani generazioni.

Con tale premessa ReMedia – Consorzio nazionale per la gestione eco-sostenibile di tutti i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) delle pile e accumulatori esausti – per l’anno scolastico 2011/2012 porta nelle classi di 4° e 5° elementare ReMedia Scuola – lunga vita alla tecnologia, un progetto ludico didattico interdisciplinare che, tramite strumenti multi-canale, promuove e diffonde i corretti comportamenti di raccolta e riciclo degli apparecchi tecnologici.

L’iniziativa, patrocinata da Expo Milano 2015, Federambiente e Roma Capitale fornisce un valido supporto per raggiungere obiettivi didattici informando su un tema attuale e poco conosciuto come quello dei RAEE. Raccolta differenziata e riciclo dei materiali sono tematiche presenti nei piani didattici delle scuole e rappresentano per le giovani generazioni un’importante occasione per sviluppare un atteggiamento consapevole e proattivo nei confronti dell’ambiente.

Che l’argomento sia molto sentito dalle scuole lo dimostrano i numeri: le richieste dell’innovativo kit didattico di ReMedia hanno superato le aspettative arrivando quota 500. Il raggiungimento di questo risultato implica il coinvolgimento di oltre 20.000 studenti, mentre le informazioni relative al corretto riciclo dei RAEE raggiungeranno un bacino di utenti pari a 650.000. Gli insegnanti degli istituti elementari iscritti all’iniziativa avranno, così, a disposizione utili strumenti per far maturare nei bambini un approccio consapevole alla raccolta differenziata dei RAEE attraverso la costruzione di percorsi virtuosi. I materiali del kit consentono di trattare il tema del riciclo in stretta connessione con i normali programmi curricolari, integrando attività in classe e protagonismo a casa. Attraverso l’incentivo a comportamenti di consumo attento e intelligente e il confronto con esempi sostenibili, si responsabilizzano alle corrette pratiche di raccolta e riciclo i giovani fruitori di apparecchi tecnologici e si incentiva la loro naturale propensione a diventare formatori e informatori in famiglia e nell’intera comunità.

All’interno del kit i docenti troveranno il gioco “Missione RAEE” che costituisce il cuore del progetto: un semplice e originale strumento di lavoro che permette agli alunni di imparare divertendosi. Su una plancia gioco coloratissima i bambini si sfideranno per accumulare eco-crediti raccogliendo i RAEE e consegnandoli alle piazzole ecologiche. Nel tragitto, carte quiz, carte azioni e una serie di altri ostacoli o vantaggi animano il gioco e mettono alla prova le conoscenze acquisite durante il percorso didattico sviluppato in classe, stimolando anche il confronto con la realtà sul territorio. Inoltre il sito web www.remediascuola.it fornisce spunti e stimoli utili per insegnanti, genitori e alunni.

“Con questo progetto ReMedia sottolinea l’importanza di investire sui giovani – afferma Danilo Bonato, Direttore Generale del Consorzio – confermando l’impegno delle 1.000 aziende associate nel sensibilizzare e informare le nuove generazioni su un tema chiave per il futuro dell’ambiente come quello del riciclo. ReMedia Scuola, lunga vita alla tecnologia, è la prima iniziativa su scala nazionale che affronta il tema dei RAEE con un progetto che si differenzia da un punto di vista educativo per ricchezza di contenuti, interdisciplinarietà e capacità di coinvolgere i ragazzi”.

La proposta ludico-didattica di ReMedia non si ferma ai banchi di scuola, ma sarà presentata in un vero e proprio tour che, durante il mese di ottobre, toccherà 4 città coinvolgendo 400 ragazzi: Genova, Milano, Roma e Torino. Le tappe sul territorio, rappresentano una eccellente opportunità di coinvolgimento delle istituzioni locali che testimonieranno la valenza del progetto e di realtà particolarmente proattive, come l’AMIU di Genova, partner del Consorzio in questa iniziativa.

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.