Dalla Sicilia al Lazio per rispettare l’ambiente!

Dalla Sicilia al Lazio per rispettare l’ambiente!

«Un mulo cadde con il ventre all’aria. A una bambina, all’improvviso, la piccola mascella si arrossò di sangue. Era il primo maggio 1947 e a Portella della Ginestra si era appena compiuta la prima strage dell’Italia repubblicana».

Nasce da questa frase, letta per caso su Internet, la riflessione di Federico Price Bruno (solo Bruno all’anagrafe, aggiunge il cognome materno per affetto). «Il mulo», dice Federico, «è stato la prima vittima del massacro ma anche il compagno di fatica nel lavoro nei campi».

Leggi l’articolo completo qui.

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.