Dove buttare l’olio da cucina esausto?

Dove buttare l’olio da cucina esausto?

L‘olio esausto da cucina è uno dei nemici più grandi dell’ambiente.

Solitamente viene buttato nel lavandino, creando danni enormi soprattutto alle acque sulle quali si crea una patina grassa che non permette una giusta ossigenazione per animali e vegetali.

L’azienda italiana Mattiussi Ecologia ha pensato di ovviare a questo inconveniente creando Olimax, ovvero un apposito contenitore per l’olio esausto da cucina.

Questo come molti altri nuovi prodotti green, sarà presentato ad Ecomondo, Fiera internazionale del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile.

I produttori di Olimax sperano che il nuovo bidoncino di design e colorato trovi il suo spazio nella maggior parte delle case italiane.

Il contenitore è dotato di un’ampia apertura con filtro mobile che permette di riempirlo con facilità.
Anche lo svuotamento potrà essere agevole grazie all’apposito bocchello di scarico che evita la formazione di blocchi o tappi.

Mattiussi Ecologia ha pensato anche ai bambini e alla loro sicurezza progettando una chiusura salva-bimbo.
Olimax potrà essere messo in lavastoviglie insieme a tutti i classici piatti, bicchieri e posate e, con lui, anche tutti i prodotti della catena come il contenitore Olix.

Il raccoglitore per l’olio è ovviamente attento all’ambiente anche nella sua produzione: è stato infatti realizzato con materiale 100% riciclabile e lo stampaggio è fatto grazie al sistema ad iniezione.

Dotato di una maniglia grande e maneggevole Olimax può contenere sino a tre litri grazie ad un’altezza di 275 mm ed un diametro di 200 mm.

2 Comments

  1. Giampietro Caldara 27 gennaio 2013 at 21:33 -

    Dove è possibile acquistare il raccoglitore di olio esausto da cucina Olimax?

  2. paola 15 aprile 2013 at 10:55 -

    Anche io chiedo dove acquistarlo e nella zona di Roma dove portare gli oli esausti affinché vengano riciclati. Nelle isole ecologiche?

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.