I vincitori di Accade Domani 2

Si è svolta a Roma la cerimonia di premiazione di “Accade Domani 2”, concorso dedicato quest’anno alla sostenibilità ambientale ed organizzato da Italia Futura, che ha premiato idee e progetti in grado di migliorare la vita della comunità.

PRIMO PREMIO – CATEGORIA PROFIT
Calore solare per processi industriali di Marco Sotte, Alessandro Galassi, Tommaso Ceri e Vitale Melchiorre

Ad oggi il calore utilizzato nei processi industriali è prodotto con fonti fossili perché le tecnologie rinnovabili esistenti non raggiungono le temperature necessarie alla maggior parte di questi processi (generalmente oltre i 100°C): ne deriva, quindi, una elevata spesa economica per l’azienda ed un danno ambientale per le emissioni nocive.
Questo progetto mira a realizzare impianti che producano calore (100°C – 200°C) con la tecnologia della concentrazione solare, in modo da rispondere in maniera sostenibile alla domanda di calore dei processi industriali.
Luca Cordero di Montezemolo, presidente di Italia Futura, ha premiato Marco Sotte, Alessandro Galassi, Tommaso Ceri e Vitale Melchiorre con un finanziamento pari a 30.000 euro per la realizzazione del loro progetto.

PREMI CATEGORIA NO-PROFIT
SAWE – Software Anti-Waste of Energy di Andrea Urzì

Grazie al sistema “SAWE” si disattivano automaticamente i computer ad un orario stabilito o dopo un certo periodo di inattività. Questo software garantisce un notevole risparmio energetico sia in ambito pubblico, sia in ambito privato. In particolare, negli uffici della Pubblica Amministrazione, accade spesso che i computer rimangano accesi per lunghe ore di inattività o addirittura al di fuori dell’orario di lavoro.

Il progetto è stato premiato da Marco Boschini dell’Associazione Comuni Virtuosi e verrà implementato in un comune della propria rete.

Giardinieri di barriera di Michela Pasquali e Anna Gilardi

Questo progetto promuove la creazione e lo sviluppo di giardini condivisi in terreni incolti di proprietà comunale, per incrementare la presenza di verde in città anche attraverso la mobilitazione collettiva e concertata degli abitanti che diventano responsabili della creazione dei giardini.
Parole chiave di questa iniziativa sono “partecipazione” e “sperimentazione”: i giardini condivisi, infatti, vogliono promuovere una alleanza tra la società e lo spazio che questa costruisce intorno a sé.
Il progetto è stato premiato da Giacomo D’Arrigo, coordinatore Anci Giovane, che lo implementerà in un comune della propria rete.

PREMIO LEASEPLAN
Blu Esprit di Ernesto Bozzi e Aurelio Giordano

Blu Esprit è un sistema ecologico ed economico di pulitura auto senza acqua: si compone di un kit con panni in microfibra da impregnare con un liquido naturale e 100% biodegradabile, il cui composto consente di lavare e proteggere le carrozzerie e i vetri dei veicoli senza sprecare acqua.
Il risparmio è notevole: si stima che le 36 milioni di auto presente in Italia vengano mediamente lavate 10 volte l’anno, usando circa 150 litri d’acqua ogni volta, per un totale di 54 miliardi di litri all’anno.
Il progetto è stato premiato da Jaromír Hájek, amministratore delegato di LeasePlan Italia, che lo farà sperimentare sul parco veicoli della propria azienda.

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.