Laboratorio Materie Prime una sfida importante per l’Europa e l’Italia

Laboratorio Materie Prime una sfida importante per l’Europa e l’Italia

Il Direttore Generale di ReMedia – uno dei più importanti sistemi collettivi italiani per la raccolta, il riciclo e il recupero di RAEE – ci racconta la sua opinione riguardo al tema dell’aumento dei prezzi delle materie prime e dell’accessibilità delle risorse quale strumento strategico per la competitività delle imprese italiane ed europee.

“Il tema dell’accessibilità alle risorse riveste un’importanza strategica per tutta l’Europa: la scarsità delle materie prime e il loro prezzo in costante crescita, infatti, rappresentano una criticità da affrontare il prima possibile per poter assicurare alle imprese uno sviluppo sostenibile. Il valore mondiale dei metalli, calcolato al momento dell’estrazione, supera ormai i 400 miliardi di dollari all’anno ma mentre la Cina investe 53 dollari per chilometro quadrato nelle attività minerarie, l’Europa è ferma a circa un terzo di questo valore, con punte di eccellenza in Polonia e nei paesi nordici. Finalmente però, dopo le strategie definite dall’Unione Europea, il Governo francese ha preso provvedimenti interni, costituendo il Comitato per i metalli strategici (Comes) per garantire ai settori di punta dell’economia un accesso competitivo e di lunga durata alle materie prime minerali. E’ questo, dunque, il momento giusto per agire e, finalmente, anche in Italia stiamo muovendo i primi passi in tal senso. ReMedia accoglie con grande entusiasmo l’annuncio della nascita del Laboratorio Materie Prime, un’iniziativa che darà sicuramente un contributo importante al fine di trovare nuove strategie che consentano all’industria italiana un futuro sostenibile dal punto di vista economico e ambientale”.

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.