L’acqua è un bene prezioso, ma sta finendo

L’acqua è un bene prezioso, ma sta finendo

Siamo un Paese in riserva, quasi a secco. E non stiamo parlando della crisi economica che affligge anche il nostro paese. Non si tratta di una metafora o di un gioco di parole, ma di una condizione reale, dal punto di vista idrologico.

In Italia manca acqua. Già, proprio in quell’Italia patria di marinai. In realtà, abbiamo una disponibilità annua di circa 52 miliardi di metri cubi di acqua, per un massimo di 1.975 per ogni abitante del Nord-Est e un minimo di 220 per gli abitanti della Puglia.

Ma il problema è che noi sprechiamo questa risorsa: ogni abitante, ad esempio, ne consuma 152 metri cubi a testa contro i 62 di un tedesco; la falla più grande, però, resta quella dell’agricoltura dove vengono utilizzati 20 miliardi di metri cubi l’anno, anche – e soprattutto – a causa di sistemi di irrigazione davvero molto obsoleti.

E allora, dato che dal cielo sembra – almeno per il momento – non giungere alcun aiuto, non ci resta che…chiudere i rubinetti e preservare questa risorsa assolutamente preziosa!

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.