Oikos, la città ha un colore sensibile

Oikos, la città ha un colore sensibile

Oikos, azienda leader nella produzione di colore e materia per l’architettura a basso impatto ambientale, presenta “Oikos: la città del colore sensibile” durante il Sun, il Salone Internazionale dell’Esterno di Rimini.

Si tratta di un progetto di riqualificazione ambientale e sociale del territorio di Gatteo Mare, lungo il fiume Rubicone, con la creazione di una sorta di “corridoio ecologico” fino al Mar Adriatico. Un’area verde che immagina di ospitare un museo all’aperto con opere di giovani artisti, un centro internazionale per la ricerca scientifica sul colore e sui materiali sostenibili, uno spazio riservato alla terapia e al benessere della persona secondo un approccio cromatico, e strutture da dedicare a un’attività di formazione legata al tema del colore, con master post universitari. Una iniziativa, questa, che potrebbe coinvolgere importanti atenei italiani, insieme a progettisti e designer di fama internazionale che già collaborano con Oikos.

Gli architetti Elisa Montalti e Caterina Michelini, durante il convegno “Paysage new garden for the city life”, tracceranno le linee essenziali di questo ambizioso progetto la cui caratteristica essenziale è l’armonizzazione di edifici e territorio, il basso impatto ambientale e una forte valorizzazione del territorio in termini culturali.

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.