Oikos, un pioniere della sostenibilità

Oikos, un pioniere della sostenibilità

Oikos ha fatto dell’eco-sostenibilità il suo core-business. Fin dal lontano 1984 – quando cioè parole come basso impatto ambientale ed eco-sostenibilità non erano così diffuse, utilizzate e talvolta abusate – produce solo rivestimenti atossici e senza solventi.

Fin dall’inizio ha camminato su un binario duplice: in primo luogo, la salvaguardia di un artigianato artistico – con corsi di formazione per mastri decoratori e la creazione di nuove professionalità – dall’altra l’impegno per la salvaguardia dell’ambiente e delle persone, la cosiddetta sostenibilità.

Rivestimenti non tossici, ma non solo: Oikos usa, per alcuni suoi prodotti, materiali pregiati di recupero, “scarti” di lavorazioni, come per esempio la polvere di travertino, per rivestimenti di grandissima suggestione che, in più, danno vita a un circuito di riuso intelligente, ma soprattutto pregiato.

Architettura a basso impatto ambientale, elevato risparmio energetico, abbattimento di emissioni nell’aria, depurazione e recupero delle acque nei processi produttivi. Sono questi i fattori che hanno permesso a Oikos di guadagnarsi – meritatamente – il Premio “Economia verde di Legambiente”.

Oikos è un’eccellenza italiana di ampio respiro. È un’azienda etica in cui il business va di pari passo all’attenzione per l’ambiente, le persone, la crescita sociale e la sensibilità artistica.

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.