Packaging dei giocattoli, dove stiamo andando?

Packaging dei giocattoli, dove stiamo andando?

La deforestazione non è un gioco. Buone notizie arrivano da Greenpeace, molto attiva contro lo sfruttamento del gigante cartario Asia Pulp & Paper (App), indicato come responsabile di vaste devastazioni nelle foreste pluviali dell’Indonesia. A chiudere i contatti con App, dopo Mattel e Lego, è ora anche Hasbro, multinazionale che produce i Transformers e Monopoli. E qualche impegno arriva anche da Disney. Ma sono ancora tante le big companies del giocattolo che usano una quantità di packaging spropositato rendendosi responsabili della scomparsa di migliaia di ettari di foreste. Tanti poi sono ancora i brand che non controllano la sostenibilità della loro filiera, con operai sottopagati e costretti a lavorare in condizioni disumane.

In vista del Natale, la faccenda diventa ancora più evidente, con confezioni regalo enormi che contengono piccoli oggetti, create ad arte a costo anche di grandi sofferenze umane solo per invogliare i consumatori e per influenzare i gusti dei bambini.

Leggi l’articolo completo qui.

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.