Restyling del guardaroba, finiture shabby, trasformazione delle cialde in gioielli e dell’olio usato in sapone: il riciclo è chic a Giacimenti Urbani

Restyling del guardaroba, finiture shabby, trasformazione delle cialde in gioielli e dell’olio usato in sapone: il riciclo è chic a Giacimenti Urbani

Nuovi gioielli, abiti e sapone da bucato a costo e rifiuto zero: alla Cascina Cuccagna di Milano, che dal 21 al 23 Novembre ospita la mostra evento Giacimenti Urbani, moda e riciclo creativo saranno le parole d’ordine per dare nuova vita ad oggetti destinati altrimenti a diventare spazzatura.
La seconda edizione dell’evento sarà infatti ricca di mostre, incontri, workshop e occasioni per scoprire tutte le possibilità offerte da ciò che buttiamo ogni giorno.

Restyling degli abiti
I vestiti troppo stretti, larghi o fuori moda possono avere una seconda vita: per questo sabato 22 (dalle 14 alle 16.30) e domenica 23 novembre (dalle 10.30 alle 12.30) si svolgerà “Cambio d’abito”. Grazie ad aQsSi, Cavalli e Nastri e Guarda(che)roba, i partecipanti a queste sessioni di gruppo gratuite riceveranno consigli per il restyling dei propri abiti e del proprio guardaroba. Unica regola: portare almeno un capo da rinnovare. Chi invece preferisce scambiare abiti e oggetti, può partecipare domenica 23 (dalle 16.00 alle 17.30) al “Baratto”, appuntamento a cura della Banca del Tempo di Cascina Cuccagna e di BaraccaSbaracca.

Design eco e chic
Tra le molte in programma, è prevista la mostra-mercato di Eco-design, all’insegna delle start up, realizzate prevalentemente da giovani designer donne. Mida Jewels, utilizzando gli scarti della lavorazione dei legni pregiati di Riva 1920, realizza raffinati anelli in legno dalle rare essenze. ITradizionali – marchio di una nuova linea di ricette di cucina tradizionale, confezionata con carta Favini prodotta con gli scarti alimentari – ripropone vecchi menù in formato Tatù.
Marigami invece utilizza carta usata e, con la tecnica origami, crea piccole sculture che successivamente decora con interventi di colore acquarellato. Infine Artefeltro, che ha creato un nuovo tessuto accoppiando la seta e il feltro, dando così vita a una singolare collezione di abiti e tessile per la casa. Le sete utilizzate – i fine pezza delle aziende comasche, accoppiate alla lana che manualmente viene infeltrita – creano così un morbido e caldo tessuto double.

Non mancherà l’attenzione alla casa, con la presentazione del progetto Cucina Leggera di Stefano Carta Vasconcellos, in cui imparare come auto costruirsi la propria cucina, e con la lezione sulle finiture shabby e le tecniche di invecchiamento degli arredi.

Riciclo creativo
Nel corso della tre giorni di eventi, non mancheranno inoltre workshop di riciclo creativo. Nelle mattinate di sabato e domenica si svolgeranno infatti incontri, a cura di Jaione Agirrebarria e Cial, per imparare a realizzare gioielli partendo dalle cialde del caffè. Nel pomeriggio di sabato invece (ore 15.30-17.30) con Paola Lambardi di Cosmosplash si imparerà a trasformare l’olio alimentare esausto in ottimo sapone di Marsiglia. Il workshop sarà ripetuto anche domenica mattina (10.30-12.30).

“L’intento di Giacimenti Urbani è quello di ridare valore ai rifiuti, riappropriandoci della creatività. Un’opportunità per creare una nuova economia, riconquistando la capacità di ciascuno di noi di lavorare con le mani”, ha dichiarato Donatella Pavan, ideatrice della manifestazione.

Giacimenti Urbani si svolgerà dal 21 al 23 Novembre 2014 alla Cascina Cuccagna di Milano, in via Cuccagna 2 (MM3 Porta Romana e Lodi Tibb).
La manifestazione ruoterà attorno ad alcuni concetti chiave: ridurre il numero di rifiuti che ciascun cittadino produce, raccogliere correttamente ciò che va buttato, riciclare i materiali, riusare ciò che può essere ancora utile, ripensare, attraverso la ricerca, ciò che ancora non può essere riciclato, recuperare oggetti o materiali individuando nuove funzioni.

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.