Riparte Pendolaria, per un futuro sostenibile nel trasporto su rotaia

Riparte Pendolaria, per un futuro sostenibile nel trasporto su rotaia

I pendolari di tutta Italia fanno molta fatica a spostarsi ogni giorno, troppa, soprattutto rispetto ai km che si devono percorre in media.
Molto spesso infatti i lavoratori di tutto il Paese devono affrontare tratte non lunghe in termini di distanza ma infinite come tempistica, a causa del basso livello dei trasporti nazionali.

Primo settore a mietere vittime è la ferrovia che presenta tratte critiche lungo tutto lo stivale. Dalla Circumvesuviana alla Padova-Venezia Mestre interessando inoltre Milano, Genova, Bologna e molte altre città: riassumendo l’Italia intera.

A questo proposito Legambiente ha indetto nuovamente Pendolaria, campagna dedicata alla mobilità sostenibile ed ai diritti di chi deve utilizzare il treno per necessità, per vivere e lavorare.
Il nuovo rapporto, in concomitanza con l’apertura dell’iniziativa del Cigno Verde, sarà presentato il 18 dicembre.

Nessun dubbio su cosa verterà la presentazione: vita dei pendolari al limite della decenza, prezzi elevati e servizio poco agevole in tutta la nazione a causa soprattutto del governo e delle amministrazioni regionali.

Grazie ad alcune anticipazioni sul rapporto è emerso che nel solo triennio 2010-2012 la media delle risorse stanziate è diminuita del 22% rispetto al precedente. Proprio il 2009 è stato l’anno che più di tutti segna l’inizio della discesa dei finanziamenti e dei fondi per la mobilità su rotaia, trascurato notevolmente anche dall’ormai estinto Governo Monti.

Non solo quindi il pendolare è costretto a viaggiare in condizioni poco agevoli in termini di tempo ed economici ma, soprattutto, ogni viaggiatore sta assistendo sempre più a tagli e soppressioni che rendono ancora più “border line” la situazione.

Secondo Pendolaria le 10 peggiori ferrovie ( le restanti non sono di certo di lusso) sono le seguenti:
Potenza-Salerno

Bologna-Ravenna
Circumvesuviana
Roma-Viterbo
Pinerolo-Torre Pellice
Padova-Venezia Mestre
Genova Voltri-Genova Nervi
Palermo-Messina
Viareggio-Firenze
Stradella-Milano

(l’ordine è puramente casuale)

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.