Road to Zero, verso un futuro ecosostenibile

Road to Zero, verso un futuro ecosostenibile

 

Sony ha presentato il piano ambientale “Road to Zero”, il programma che ambisce al raggiungimento di un impatto ambientale pari a zero entro il 2050.Gli obiettivi si fondano su quattro aspetti – cambiamenti climatici, conservazione delle risorse, sostanze chimiche e biodiversità – che riguardano l’intero ciclo di vita dei prodotti, dalle attività di ricerca e sviluppo al riciclo.

È doveroso constatare che Sony ha già registrato significativi progressi – a livello mondiale – nella riduzione del proprio impatto ambientale: dal 2000 al 2009, le sedi di Sony in Europa hanno ridotto di circa il 93% le emissioni di Co2.

Inoltre, la maggior parte dei TV appartenenti alla gamma Sony Bravia può esibire l’Ecolabel, simbolo di eco sostenibilità che certifica i prodotti verdi ed ecocompatibili, rispettosi dei (rigidi) criteri ambientali dell’Unione Europa.

Sony è anche uno dei membri fondatori della piattaforma europea per il riciclo “European Recycling Platform”, che gestisce efficacemente la raccolta e il riciclo di tutti i prodotti elettronici eliminati dai consumatori. Nel 2008, sono state raccolte e riciclate, per conto di Sony, circa 60.000 tonnellate di rifiuti elettronici in 20 paesi europei.

A questo, si aggiunge anche la nuova edizione ecologica dei Pc VAIO Serie W che presenta componenti in plastica riciclata, che ha consentito un risparmio del 10% di emissioni di Co2 in fase di produzione.

La strada intrapresa da Sony è sicuramente lunga e certamente non priva di ostacoli, ma l’impegno assunto dal Gruppo e i relativi obiettivi raggiunti dimostrano che un uso sapiente della tecnologia può davvero aiutare a tutelare l’ambiente e ridurre l’inquinamento.

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.