Smart Green Hotel: a Catania è un successo

Smart Green Hotel: a Catania è un successo

Si è tenuto a Catannia il primo convegno di Progetto Horeca che ha visto la partecipazione di centinaia di persone.

L’evento “Rete di Imprese per Smart & Green Hotel”” si è tenuto al Grand Hotel Baia Verde in collaborazione con Federalberghi e Spazio Progetto.

La prima rete di imprese per Smart&Green Hotel, formata da grandi aziende top, come Angelo Po, Aqua, BIT, BCC Credito Cooperativo, BTicino, Climaveneta, Controlli, Icar Arredi, Lithos, Reggiani, Illuminazione, Servin, Solon, Texilia Acro Gamma, ha approfondito il tema della sostenibilità integrata come leva per scardinare la crisi.

Dagli interventi di esperti, aziende, progettisti e istituzioni è emerso che oggi la green economy è la chiave per rilanciare il settore del turismo: le scelte eco di integrazione delle risorse, adottate da imprenditori e progettisti, permettono di essere a impatto zero” sull’ambiente, di soddisfare la domanda di turismo sostenibile in crescita in Italia e in Europa, di razionalizzare i processi e ridurre i consumi.

““Progetto HORECA”” spiega Giancarlo Cavazzoni, ideatore e fondatore “progetta, costruisce, gestisce e promuove Smart & Green Hotel,strutture ricettive che hanno scelto soluzioni di integrazione tra Edifici, Persone e Impianti (metodo EPI).
Propone anche la nuova figura del Construction Manager, un interlocutore qualificato e preparato da tutte le aziende della rete di imprese, scelto per stabilire un rapporto diretto tra imprenditore alberghiero e progettista, offrire soluzioni integrate di risparmio energetico e gestionale attraverso il metodo EPI, gestire il cantiere dalla A alla Z fino al completamento della struttura, contribuire alla gestione e al mantenimento nel tempo della sua efficienza con manutenzioni a km 0”.”

Anche Federalberghi condivide la linea di Progetto, consapevole che per affrontare la crisi sia necessario adottare nuove strategie.
“
“Federalberghi si sta spendendo nella direzione dell’ecosostenibilità applicata al settore ricettivo””
dichiara Nico Torrisi, Presidente di Federalberghi Sicilia ““per diventare più competitivi, migliorare l’offerta ricettiva e restare al passo con i tempi. Abbiamo aderito con entusiasmo a Progetto HORECA perché racchiude tutti gli elementi che ci porteranno verso il futuro”.”

HORECA infine organizza percorsi formativi pensati per tecnici e progettisti, che focalizzano l’attenzione su aree tematiche specifiche di alto interesse per i professionisti del settore. Tra i corsi, vi sono proposte incentrate sul tema Ristorazione, Wellness, Progettazione Integrata, Sicurezza e Gestione delle Strutture.

One Comment

  1. caputo giuseppe 19 maggio 2013 at 20:46 -

    ….”Federalberghi si sta spendendo nella direzione dell’ecosostenibilità applicata al settore ricettivo””
    dichiara Nico Torrisi, Presidente di Federalberghi Sicilia ““per diventare più competitivi, migliorare l’offerta ricettiva e restare al passo con i tempi. Abbiamo aderito con entusiasmo a Progetto HORECA perché racchiude tutti gli elementi che ci porteranno verso il futuro”.”…….
    Ecosostenibilità, più competitivi,migliorare offerta ricettiva, al passo con i tempi,….tutti gli elementi che ci porteranno verso il futuro. Semplice o anteriore? Ma Torrisi, invece di recitare litanie, spieghi perchè nel nuovo governo non c’è il ministero del turismo?

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.