Una mostra “con le ruote” ci racconta la Casa EcoLogica

Una mostra “con le ruote” ci racconta la Casa EcoLogica

PAEA, associazione nata per promuovere progetti alternativi per l’energia e l’ambiente, ha allestito la mostra itinerante più grande d’Europa dedicata alle energie rinnovabili, al risparmio energetico e idrico, alla bioedilizia e ai consumi domestici consapevoli.

Chiamarla mostra, però, è riduttivo. Non si tratta di una semplice vetrina espositiva, ma di un esempio “vissuto” di come si possa cominciare a risparmiare energia e ad adottare soluzioni biocompatibili, rispettose del clima, della salute e del portafoglio.

Il personale, durante l’esposizione, abita quotidianamente gli spazi della casa, dimostrando come “vivere eco” senza dover rinunciare al comfort e alla qualità.

Numerose le installazioni presenti, tra cui:

• sistemi energetici e idrici funzionanti alimentati da energie rinnovabili: collettori solariper la produzione di acqua calda con pompa di circolazione, collettori solari con serbatoio integrato a circolazione naturale, forno solare ad altissimo rendimento per la cottura dei cibi;
• produzione elettrica con sistemi combinati con pannelli solari fotovoltaici e un generatore eolico;

• un motorino elettrico che può essere ricaricato con l’energia prodotta da impianti fotovoltaici;
• elettrodomestici e illuminazione a basso consumo energetico, alimentati dal fotovoltaico, dall’eolico e dal solare termico.

Il settore “risparmio idrico”, poi, propone test pratici su come risparmiare acqua potabile attraverso riduttori di flusso facilmente applicabili a qualsiasi rubinetto o doccia ed un impianto di raccolta e utilizzo dell’acqua piovana; il settore bioedilizia, invece, mostra sezioni di pareti e tetti isolati con materiali naturali (come sughero, fibra di legno o di cellulosa, perlite, fibra di cocco, cotone, lana, canapa, lino e vetro cellulare).

Tutta la struttura dell’abitazione è rivestita da pannelli di fibra di legno per ottenere un ottimo isolamento termico ed acustico: la struttura dispone di sistemi di isolamento con doppi telai per i serramenti e doppi o tripli vetri su cui è sistemato un misuratore di energia solare in entrata e in uscita attraverso la superficie vetrata. Per la verniciatura esterna e interna sono state usate esclusivamente vernici naturali ed ecologiche.

La cucina in legno è trattata con impregnanti naturali e strutturata per effettuare laraccolta differenziata dei rifiuti di carta, sughero, vetro, plastica, alluminio e metalli, organico, rifiuti speciali come pile e medicinali scaduti e infine, rifiuti non riciclabili. Idetersivi e i saponi sono biodegradabili, i cibi al suo interno sono bio al 100%. Cosa chiedere di più?!

Un viaggio di scoperta, verso un futuro più green!

Leave A Response

You must be logged in to post a comment.